Il conflitto sorge perché due o più persone hanno posizioni diverse su qualcosa, ognuna crede di avere ragione e cerca di far prevalere la propria posizione sull’altra.

Ma, come recita uno dei presupposti della Programmazione Neuro-Linguistica, “La mappa non è il territorio”.
Cosa significa?

Semplificando, che non esiste una realtà (territorio) uguale per tutti, ma tante percezioni e rappresentazioni interne della realtà (mappe) quanti sono gli esseri umani.

In altri termini, noi non facciamo esperienza del mondo (cose, accadimenti, persone...) per quello che il mondo è, ma per come il mondo ci appare attraverso la nostra mappa.
E' per questo che due persone presenti allo stesso identico accadimento, possono raccontarne due versioni anche di gran lunga diverse, in termini di ciò che hanno visto, ascoltato, percerpito ed emozionato. 
Un caso emblematico è quello dei coniugi che si stanno separando e descrivono la loro relazione. 

Quale insegnamento possiamo trarne? Molti.
Uno di questi è che quando qualcuno non la pensa come noi, non ha alcun senso porsi in una cornice di torto/ragione; abbiamo semplicemente mappe diverse.

Ecco quindi 5 passi che puoi fare per avviare un confronto sano e costruttivo, anziché uno scontro per chi debba prevalere.

1) Ricorda a te stesso ogni giorno che la tua mappa non è il territorio. Recitalo come un mantra, mettilo come screensaver del computer o del cellulare, appenditi dei post-it in giro per casa, per l’ufficio o dove vuoi.

2) Nel momento in cui le tue idee, convinzioni, valori, obiettivi, intenzioni, descrizioni sono diverse da quelle del tuo interlocutore, realizza che state semplicemente descrivendo le vostre rispettive mappe.
Non ce n’è una giusta o migliore dell’altra. E’ solo la mappa che ognuno di voi ha usato sino a quel momento e che è convinto sia la migliore.

3) Porta alla luce questa consapevolezza e condividila con il tuo interlocutore: “Pare che abbiamo idee diverse su questa cosa. Possiamo confrontarci per comprenderci meglio?”.

4) Invece di spiegare la tua posizione, chiedi prima all’altro/a di spiegarti la sua. Fai domande per sapere di più

5) Usa lo scambio con l’altra persona come occasione per fare un check della tua mappa.
Chiediti: “C’è un altro modo in cui potrei vedere, ascoltare e percepire questa cosa?"
"Questa cosa potrebbe avere un'altro significato?"
“Quale parte della mappa del mio interlocutore potrebbe essere condivisibile e utile?” 

A questo punto, se avrai seguito i 5 passi, molto probabilmente, anche il tuo interlocutore avrà iniziato ad interessarsi alla tua mappa e sarà più disponibile a prenderla in considerazione.

Non sarà sulla difensiva, perché non è stato attaccato, né criticato.

La conversazione si svolgerà in modo tranquillo; ognuna delle parti potrà - se lo vuole - arricchire la propria mappa e si creerà uno spazio in cui cercare, se serve, un accordo.  

Copyright- L'immagine utilizzata in questo articolo è protetta da diritto d'autore.

Commenti   

0 #2 BestJanine 2018-11-06 20:37
I have noticed you don't monetize your page, don't waste your traffic,
you can earn additional cash every month. You can use the
best adsense alternative for any type of website (they approve all
websites), for more details simply search in gooogle: boorfe's tips monetize your website
Citazione
0 #1 profile 2018-11-01 17:31
Need cheap hosting? Try webhosting1st, just $10 for an year.

Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Mailing List

Iscriviti alla nostra Newsletter inserendo il tuo indirizzo email nel box sottostante

captcha 

Legge e giurisprudenza

Uffici

Voghera (PV)

Via Sant'Ambrogio 22
Telefono:  0383.44487
Email: sc@studiolegalesilviacappelli.it

Sondrio (SO)

Via Pio Rajna 1
Telefono:  0383.44487
Email: sc@studiolegalesilviacappelli.it

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per informazioni sull'utilizzo dei cookies e sapere come gestirli clicca qui..

Non visualizzare più il banner informativo.